Lun 19 Giu 2017 | Categoria: Il nostro mercato

Il mercato degli integratori alimentari: buoni i risultati negli ultimi dodici mesi mobili e nel primo quadrimestre del 2017

 

Negli ultimi dodici mesi mobili i risultati realizzati dal mercato degli integratori alimentari sono positivi e caratterizzati da un incremento del fatturato del 6,5% e da una variazione positiva dei volumi di vendita del 5,1%. A seguito di tali variazioni, il valore di mercato, a fine periodo di riferimento, raggiunge un valore molto prossimo ai 2,8 miliardi di euro per un totale di circa 198 milioni di confezioni vendute.
Analizzando le categorie, che rappresentano oltre l’80% del mercato totale a valore, gli incrementi più significativi e superiori al trend totale a valore, registrati sull’anno mobile, sono riportati dai multivitaminici e multiminerali (+24,7%), dai prodotti per la tosse (+20,9%), dagli ipocoleterolemizzanti a base di monacolina (19,8%), dagli antiacidi (18,9%), dai prodotti per la gola (15,5%), dagli integratori per la memoria e le funzioni cognitive (11,9%), dalle vitamine (11%) dai prodotti per il benessere delle vie urinarie (7,9%) dal segmento del riposo notturno e calmanti (7,5%)1.
Stabile, invece, l’andamento degli integratori per la funzione intestinale (+0,2%) e del segmento degli anticaduta, che include gli integratori per il benessere dei capelli (-0,2%). Infine, flettono i prodotti per l’antiflatulenza (-6,8%), il controllo peso (-6,3%), i sali minerali (-4,8%), gli antiossidanti multifunzionali  (-4,6%) e i venotonici (-1%).
 
Valore delle vendite in milioni di € - Totale mercato
 Fonte: elaborazione dati New Line Ricerche di Mercato e IRi, canali farmacia e GDO (MAT aprile 2017)
 
Spostando l’attenzione sul primo quadrimestre, si registra una controtendenza con l’andamento riportato sull’anno mobile: i sali minerali registrano un +4,5%, mentre recupera leggermente il segmento degli anticaduta con un +0,1%. Flettono gli integratori per la funzione intestinale (-0,5%) e quelli per le funzioni immunitarie (-0,1%). Negli altre categorie invece si evidenzia un rallentamento del trend di crescita nel primo quadrimestre rispetto a quanto osservato nell’anno mobile. E le categorie del controllo peso (-7,7%), degli antiossidanti multifunzionali (-9,1%)  e dei prodotti per l’antiflatulenza (-9,2%) evidenziano un’accentuazione del trend negativo.
Il mese di aprile, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è caratterizzato da un andamento a totale mercato negativo che coinvolge la maggior parte delle categorie oggetto di analisi. Il trend può essere attribuito, con riferimento alla farmacia, alle dinamiche di calendario che hanno determinato un numero di giorni lavorativi inferiore rispetto allo stesso mese del 20162. Fanno eccezione, presentando una dinamica positiva, i probiotici, gli ipocolesterolemizzanti a base di monacolina, i prodotti per la tosse, gli integratori per il riposo notturno e calmanti, gli integratori per il benessere delle vie urinarie, gli antiacidi e i prodotti per la gola. Segmenti che comunque evidenziano una performance positiva anche negli altri periodi considerati.
 
Dinamica dei consumi nel primo quadrimestre 2017
Le categorie di seguito elencate, rappresentano oltre l’80% dei consumi di integratori alimentari nel primo quadrimestre. Sono in calo rispetto al primo quadrimestre 2016 i consumi relativi ai segmenti: funzione intestinale (-3,7%), funzioni immunitarie (-0,6%), controllo del peso (-7,3%), antiflatulenza (-10,7%), venotonici (-2,4%), salute degli occhi (-0,3%), gravidanza e allattamento (-2,7%), antiossidanti multifunzionali (-8,6%). Rispetto alla posizione occupata nel ranking delle categorie di mercato in ordine decrescente per volumi generati nell’anno mobile, è da evidenziare il posizionamento dei prodotti per la tosse, ottava categoria a volume nell’anno mobile e quarta nel primo quadrimenstre.
 
Categorie protagoniste: dinamica dei consumi nel primo quadrimestre – Volumi (per 1000)
 
Fonte: elaborazione dati New Line Ricerche di Mercato e IRi canali farmacia e GDO (YTD aprile 2017)
 

1Si specifica che le categorie di prodotti sono riportate come da visione di mercato New Line Ricerche di Mercato e IRi e non intendono proporre indicazioni salutiste degli integratori alimentari che rimangono soggette al vigente quadro normativo (Reg. (CE) 1924/2006 e successivi aggiornamenti).

 2Aprile, il calendario sfavorevole non frena i best performer – PharmaRetail, 29 maggio 2017