Mer 04 Apr 2018 | Categoria: Media

FederSalus in prima linea per la corretta comunicazione e informazione sugli integratori alimentari

 

La stampa di settore ha dato in questi giorni ampio spazio alla diffusione delle Linee Guida in materia di regolamentazione della comunicazione commerciale e di aggiornamento scientifico sugli integratori alimentari sviluppate da FederSalus.
Il documento, realizzato per far sì che le aziende del settore possano avere dei riferimenti e dei criteri chiari per una condotta consapevole, etica e trasparente nella comunicazione a consumatori, medici e farmacisti, mette ordine in un contesto regolatorio non semplice da interpretare considerato che non esiste una normativa unica e specifica per la comunicazione commerciale degli integratori alimentari.
 
Il problema delle informazioni “fake” che circolano in merito alle proprietà, alle finalità d’uso degli integratori alimentari e alle sostanze che li compongono risulta molto attuale, ma l'impegno dell'Associazione nel tutelare la credibilità dell'industria degli integratori alimentari - sottolineando il suo valore sugli elevati standard dei processi produttivi e sulla qualità del prodotto finale a garanzia del consumatore - risale al 2015 con l’adesione allo IAP - Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria.
E se anche le cosiddette “bufale” siano spesso riproposte con enfasi sui mass media, buona parte della stampa specializzata (PharmaRetail, Farmacista33, PuntoEffe, Medico e Paziente, FarmaciaNews) si è invece fatta promotrice della condivisione dell'importante novità realizzata da FederSalus, veicolando la notizia e condividendo il documento integrale delle Linee Guida in versione digitale, rendendolo così facilmente fruibile ai lettori.
 
L'attenzione dei media nelle ultime settimane è stata però anche rivolta al comunicato stampa diffuso dal Gruppo di Lavoro Salute e qualità della vita della Federazione Italiana Scienze della Vita (Fisv) dal titolo “Due parole sugli integratori alimentari. Servono? Sono sicuri?", che, rielaborando alcune dichiarazioni presenti nel viewpoint di JAMA (Journal of the American Medical Society) sul mercato statunitense degli integratori, ha sollevato dei dubbi sulla sicurezza e l'efficacia degli integratori alimentari.
FederSalus è intervenuta con una Nota stampa, diffusa congiuntamente con SINut (Società italiana di Nutraceutica) per fornire precisazioni nell'ottica di evitare di generare confusione e allarmismo nel consumatore, e per ribadire l'impegno dell'Associazione nella divulgazione di un’informazione equilibrata e corretta sul piano scientifico sia agli operatori del settore (compresi medici e farmacisti), sia alla pubblica opinione sull’utilizzo razionale ed appropriato degli integratori alimentari. Alla posizione dell'Associazione è stato dato spazio su diverse testate della stampa specializzata (Farmacista33, RifDay, Doctor33, SocialFarma).
 
Le attività di ufficio stampa relative alla presentazione dell'indagine realizzate dall’agenzia di comunicazione e PR Weber Shandwick hanno generato ad oggi 67 articoli, distribuiti su diverse tipologie di media online e offline, con una audience potenziale raggiunta di 2.412.634 lettori.
 
Uscite per tipologie di media

Contatti raggiunti